Dopo 46 anni di attività, il direttore artistico e fondatore della Stagione Musicale della Canonica, Mario Manzin, si è dimesso assieme ai collaboratori, ponendo fine ad un’esperienza che ha portato alto in Europa il nome di Brezzo di Bedero e della sua antica Collegiata.

E’ nota la storia delle Stagioni Musicali. Nel 1971 persone sensibili e colte hanno assunto l’iniziativa del restauro dell’antico organo della Collegiata di S. Vittore Martire (Canonica), operazione propedeutica al restauro dell’antica chiesa allora in condizioni di preoccupante degrado.
Dal restauro dell’organo della nostra chiesa sono nati i Concerti, e da essi sono scaturiti, in ragione del rinnovato interesse per il complesso monumentale, gli interventi e i sostegni a livello sia locale, sia governativo.
Le istituzioni, e soprattutto il Governo della Repubblica nella persona del Ministro Giovanni Spadolini, hanno infatti contribuito alla conservazione dell’antico edificio di culto restituendolo alla severa bellezza del romanico lombardo. 
L’iniziativa musicale, avviata nel 1973 sotto il titolo di Stagione Musicale della Canonica, ha incontrato il successo noto a tutti, potendo contare soprattutto sul supporto offerto dal Cardinale Giovanni Colombo, Arcivescovo di Milano, convinto assertore di quel turismo culturale che intendeva unire i residenti e le comunità straniere nel nome della cultura che la Curia Ambrosiana aveva fatto proprio.
Sotto la direzione artistica di Mario Manzin, affiancato da valenti collaboratori, la Stagione Musicale della Canonica, con l’assenso di un parroco illuminato come don Domenico Colombo e di sindaci sensibili, ha potuto offrire ai residenti e ai villeggianti, nel corso degli anni, le esecuzioni di alcuni tra i massimi esponenti della cultura musicale europea. 
Ai concerti hanno assistito ministri come Giovanni Spadolini, esponenti della cultura, della politica e della Chiesa come il Cardinale Arcivescovo Carlo Maria Martini, che pronunciò un discorso in italiano e in tedesco sottolineando i caratteri di internazionalità della Stagione.

Adesso, dopo 46 Stagioni in cui i fini istituzionali sono stati rispettati, alcune decisioni imposte dal nuovo parroco hanno dimostrato che sono venute a mancare le condizioni di collaborazione istituzionale necessarie per continuare in serenità e sicurezza questo lavoro.
Il direttore artistico e fondatore della Stagione Musicale della Canonica, Mario Manzin, si è pertanto dimesso assieme ai collaboratori ponendo fine ad un’esperienza che ha portato alto in Europa il nome di Brezzo di Bedero e della sua antica Collegiata.

 

E’ nostro dovere informare i tanti amici della Canonica, fedeli frequentatori dei concerti, che la direzione artistica, fondatrice della Stagione, si dichiara del tutto estranea a eventuali iniziative di prosecuzione della manifestazione.

 

 

 

 

 

 

“Il Comune, dopo le dimissioni irrevocabili del dottor Manzin – spiega la sindaca Campagnani -, ha nominato in accordo con la Parrocchia, direttore artistico della stagione musicale 2019 Maurizio Isabella. I cinque concerti prenderanno avvio il primo sabato di luglio. Ringraziamo calorosamente il dottor Manzin per essersi speso in questi anni ed aver reso famosi i Concerti della Canonica”.

 

Per ulteriori informazioni sulla Stagione Musicale della Canonica, cliccare qui.


HOME PAESE PER PAESE
HOME PAESE PER PAESE